Pressofusione Comero S.r.l. punta da sempre alla massima qualità per garantire ai Clienti prodotti performanti e conformi alla normativa vigente.

L'azienda utilizza un impianto radiogeno Gilardoniper il controllo dei particolari pressocolati e per la verifica della porosita’ residua, affinchè si possa evidenziare anche il minimo difetto. L’impianto è dotato di intensificatore di brillanza e di monitor.
Per il controllo della lega sia in arrivo che durante la produzione viene utilizzata Quantometro Metal Lab mod. 75/80.
L'azienda utilizza una macchina di controllo e misura tridimensionale per la verifica delle campionature stampi e controlli durante la fase di produzione.
L'idoneità dei pezzi pressocolati per le successive fasi di verniciatura e teflonatura viene verificata con un fornetto a muffola da 0 a 1200°C.
L'azienta possiede un'apparecchiatura per il controllo della tenuta a pressione che appunto permette di controllare il grado di tenuta a presssione dei pezzi pressocolati.

Per il controllo dimensionale vengono utilizzati calibri di varia natura: a corsoio, centesimali, tamponi passa e non-passa sia cilindrici sia filettati.